domenica 6 gennaio 2008

Affetto

Alla fine ho deciso...
Alla lettera A spetta l'Affettività...
Parlare solo dell'Amore o dell'Amicizia, sarebbe troppo limitativo...
Ed era un argomento che non potevo evitare.
Perchè anche il più nichilista degli uomini senza un rapporto umano è come un piccolo zombie su questa terra.
Non è per me un argomento tanto scontato, non ho ancora imparato a fidarmi della gente, ancora il mio cervello selvatico rimane sull'allerta, non si lascia andare, rimane sempre con una razionale via di fuga, nel caso un qualsiasi tipo di rapporto, d'amore o d'amicizia dovesse rompersi, come se temesse sempre di essere tradito, abbandonato...

Non trovo molta differenze tra l'affetto verso l'uomo amato o verso un caro amico. Non credo sia nemmeno la fisicità a farne il distinguo. Però il rapporto con un amico è molto più difficile. Il sesso in molte relazioni è un grande collante, e quando questo ha finito il suo potere, entra in gioco l'abitudine, il senso di colpa, i meccanismi malati che mantengono a galla rapporti finiti per tutta una vita.
Ma con un amico questo non può succedere. Si richiede molto ad un amico, forse perchè il rapporto è meno esclusivo, o semplicemente meno ipocrita. Fino ad un anno fa, certe cose non le avrei nemmeno pensate, ma ora so che senza alcune persone tante cose non le avrei superate.

Non sopporto però chi non riesce a star solo, in entrambe le situazioni.
Se qualcuno ha bisogno di un'altra persona, non mi da fiducia, perchè il rapporto che questa crea non è di affettività, ma è piuttosto la soddisfazione di un bisogno per lui fondamentale. E' una relazione non con chi ha a fianco, ma con l'effetto che questa provoca. Di conseguenza, quella persona non è amica di Caio, ma amica della sicurezza che Caio gli da, e se non ci fosse Caio, ma ci fosse Mario o Luigia, l'unica differenza sarebbe nei sostantivi.
Sono quelle situazioni, che vediamo ogni giorno, se ci fosse il partner/amico od una pianta alla fine cambierebbe poco ( e forse in meglio ).

Poi c'è l'autoaffettività. Delle tre direi proprio che è la più difficile e tremenda.
Sono sicuro di aver amato almeno una volta, di "amare" almeno due cari amici, ma non riesco ad amare me stesso. Non mi piace il mio corpo, non capisco le sue richieste. Odio la mia testa che non funziona sempre bene, odio la mia pigrizia ed incostanza...
Amare se stessi credo sia il Nirvana del Post Moderno. Facciamo tantissime cose per noi: palestra, vita sociale, shopping, leggere... Lo facciamo per accrescere qualcosa in noi, per capirci un poco di più, per mettere un silenziatore a quel ronzio di sottofondo che ci infastidisce così tante volte, ma lo facciamo come un riflesso! Facciamo queste cose perchè così ci è stato insegnato, e non sappiamo sederci al buio, ed ascoltarci, fa paura. e fintanto che non sappiamo ciò che vogliamo, non possiamo capirci ed amarci.
e fintanto che non amiamo noi stessi, fintanto che non ci accettiamo ( ma non con rassegnazione, dev'esserci gioia nel gesto ) non potremo costruire rapporti veri con chi abbiamo accanto, ma solo situazioni precarie fatte di maschere di difesa e scudi e parole spesso vuote.
L'affettività è stata sporcata, insozzata dalla letteratura commerciale, dai saggi da cesso sull'autostima, dai film del piffero che piacciono tanto alle scolarette, dalla musica pop.
Riprendiamoci i nostri affetti, è la nostra guerra...

7 commenti:

Giulio ha detto...

L'Affetto..
Cosa saremmo noi semplici mortali su questa terra, senza di esso?!
Potrei fare un lungo discorso su di esso, e dilungarmi prendendo a riferimento un sacco di eventi capitati nella mia vita, ma nn è questa la sede... Dico solamente che l'Affetto è sicuramente la più bella cosa che noi, in quanto semplici individui, potremo mai ricevere da chiunque altro possa essere in grado di darcene..
E se queste altre persone saranno capaci di conquistarsi il nostro, allora potremmo essere felici per questi momenti ke vivremo insieme, perchè ci resteranno per sempre nella memoria, e che potremo rivivere quella volta che ci capiterà di rivederci a tu per tu, davanti ad un caffè ( ma anche una cioccolata con le meringhe và benissimo!!).
Il mio Affetto te lo sei conquistato, Marcolino! Anche se forse dovrei smetterla di chiamarti così, stai crescendo.. e per come ti conosco e ti sento, mi pare che tu stia crescendo bene..
Ti stringo in un sincero abbraccio, abbi sempre cura di te che ci son tante persone che tengono a te, magari persone che ancora nn conosci, e che un giorno potrai rendere felici anche solamente con un sorriso, facendo parte della loro vita!
Ti
Voglio
Bene

virgin* ha detto...

..veramente molto interessante il tuo blog..mi piace come scrivi! Ti seguo.. Virgin*

Marco ( Mr. No ) ha detto...

Ti ringrazio Giulio per il post... lo salverò affinchè ogni volta che le cose non andranno come vorrei, potrò comunque rasserenarmi vedendo quanto di bello ci sia intorno a me... :-)

ma Virgin,,, chi sei? :-)

Anonimo ha detto...

Ciao pazzo!!! ora ti lascio qualche commento anche io... :P
Ma che problemi hai ad amarti...?!?! TE SEI UNA PERSONA FANTASTICA... Te l'ha già detto Giulietto, e te lo ripeto io!!! Devi volerti bene, e se riesci a volertene almeno quanto te ne voglio io, allora ti amerai alla follia :)
Sei stata la prima persona che ho conosciuto quì a Firenze. Sei stato il mio primo amico, il mio primo vero amico. Sei tu che sei riuscito a far emergere quello che ero veramente. Senza di te non ce l'avrei mai fatta. Ora ci siamo un pò allontanati, forse (probabilmente) perchè io mi sono fidanzato, ma ricordo con piacere il nostro anno passato insieme, a divertirci nei locali, a ballare alla flog... con la bottiglia dell'acqua riempita di vodka... ah che serate... indimenticabili... e poi le nostre sedute di magia per vedere se le case erano infestate :D le lezioni di ginnastica in camera, La mini settimana a torre del lago in cui ci hanno scambiato per puttane... e non puoi mica dimenticare il mio cinismo in amore.... :) E hai visto ora che tipino che sono diventato?!... ;)
A che cambiavo partner ogni 3 giorni... a fidanzatino modello oramai da quasi un anno... :) che traguardo eh? non me lo sarei mai aspettato da me... ma le cose migliori arrivano quando meno te l'aspetti... Ora sono felice. E VOGLIO che anche tu lo sia. Basta che pensi a quante persone ti vogliono bene ;) Basta che pensi a quanto IO ti VOGLIO BENE!!!
UN BACIONE ENORME!!!!

PS: Hai capito chi sono vero... :P

Marco ( Mr. No ) ha detto...

Davide!!!! :-) non è che che ci fossero tante persone con un curriculum del genere su questo pianeta!! :-) grazie mille per quello che hai scritto... è vero, ci si è persi di vista.. ma non credo c'entri solo il fidanzamento, ma anche e soprattutto il fatto che oramai siamo due omini business!!! :-) fatto sta, che viviamo sempre nella stessa città, no?

Anonimo ha detto...

SI. Viviamo sempre nella tessa città... ed è, e sarà sempre sotto il nostro controllo ;)

PS: Omini business...?! non ti preoccupare... con un poco di vodka ritorno il fanciullo che ero :)

Marco ( Mr. No ) ha detto...

pensa a me che sono tornato astemio allora :-) e frigido... altro che vodka e adrenalina...